Posto che per consegnare un pacco un autista deve arrestare il mezzo il più vicino possibile all’ingresso, scendere dal medesimo mezzo, andare al vano di carico, prendere il pacco, chiudere il vano, firmare la bolla e consegnare tutto al destinatario, oppure lasciarlo presso il portone, per poi risalire sul mezzo, il candidato individui e spieghi le ragioni per le quali, anzichè suonare il campanello saldamente infisso sul portone che ha di fronte e avvertire della consegna, l’autista stesso preferisca risparmiarsi questo esiziale sforzo e decida di abbandonare il collo incustodito sulla soglia.
Io me lo chiedo da stamattina, quando uscendo ho trovato una scatola che era lì da almeno 24 ore senza che nessuno lo sapesse, alla mercè di ladri e intemperie.
Il bello è che invece so perfettamente chi è l’autista…