Distico enocritico di Stefano Tesi su Villa Matilde Mata Falanghina Brut Medoto Classico

All’inizio lo stappi pieno, soprattutto, di curiosità. Ma poi te lo godi fino all’ultima goccia, compiacendoti a ogni sorso della sua inconfondibile “falanghinità”. Vigne di cinquant’anni nell’Ager Falernus e sei anni sui lieviti fanno il resto. Ideale per brindare in allegria, ma con eleganza.

www.villamatilde.it