Tizio ti chiede l’amicizia, tu resisti, lui insiste, tu indaghi su chi sia e perché ti tampina, poi concludi che forse in fondo è solo una brava persona bisognosa di sicurezze e gliela concedi.
Tempo due secondi, senza neanche dire ciao, e lui ti chiede di mettere un like su qualcosa di suo.
E va ancora bene.
Il punto infatti è un altro.
Se uno pur di avere un like da me, che non sono nessuno, perde un’ora buona tra reiterate richieste, digitazioni varie, etc, ma che fa nella vita?
Che vantaggi può avere da un like così a lungo perseguito. Mio, poi?
Ecco, questo mi sfugge: il rapporto costi/benefici.
Chi me lo spiega?