Avete letto bene: “potenziali veri utenti” scriverebbero “recensioni genuine” di alberghi e ristoranti. Come dire “cintura in pelle di vera plastica”. E’ un servizio a pagamento offerto on line. Eppure il 1 aprile è lontano e non è uno scherzo.

Intendiamoci: nulla di nuovo sotto il sole.
Ma, insomma, est modus in rebus. Cioè c’è modo e modo di fare le cose.
E di dirle.
Ecco, se io volessi offrire a qualcuno – a un ristoratore, ad esempio – di aderire al solito sistema di marchette digitali a pagamento per reclamizzare il locale attraverso la pubblicazione di recensioni on line (ovviamente farlocche) sui consueti portali, magari gli direi esplicitamente come funziona il meccanismo.
Ed eviterei locuzioni criptiche, tanto irresistibilmente quanto involontariamente comiche.
Come la seguente che mi segnala un amico (chef, ovviamente):
Salve, noi ci occupiamo nell’ottimizzazione del posizionamento di hotel e ristoranti nei principali siti di recensioni da ormai ben 2 anni, abbiamo centinaia di clienti sparsi in tutt’Italia soddisfatti del nostro lavoro. Noi abbiamo la possibilità di far crescere la vostra attività in classifica con recensioni genuine e scritte da potenziali veri utenti.
Con solo 10 posizioni positive si sale sui vari siti di recensioni in maniera esponenziale con un immediato aumento dei clienti.
Le recensioni vengono rilasciate una al giorno o una ogni due giorni, verranno rilasciate tutte recensioni a 5 stelle e la recensione prima di pubblicarla, vi verrà mandata in anteprima al vostro indirizzo email.
10 recensioni = € 150,00
Offriamo e pretendiamo serietà e correttezza“.
Sintassi a parte, aspetto con fiducia che qualcuno mi spieghi che vuol dire “recensioni genuine e scritte da potenziali veri utenti“.
Genuine nel senso che esistono? O che sono scritte da veri clienti? Ma allora sono veri o potenziali? E in che consiste un cliente potenzialmente vero?
La prossima volta che vado a ristorante proporrò (offrendo e pretendendo correttezza, si capisce) di pagare il conto con denaro genuino, emesso da una potenziale vera banca.
Poi vediamo che dice il cameriere.