L’improvviso afflato di ingegneria parlamentare degli italiani, da ieri fittamente impegnati a suggerire alchimie, alleanze, veroniche, tattiche ed equilibrismi alla politica, mi commuove.
A compassione, beninteso.