Questione stravecchia, fastidio sempre nuovo.
Arriva il solito, cortese invito: come stai, ti aspettiamo, non mancare, bla bla bla.
Poi la formulina di rito: entro il tal giorno confermare la partecipazione e indicare la testata rappresentata.
Eh no, caro ufficio stampa.
Io sono un libero professionista e tu lo sai benissimo, e’ scritto dappertutto, perfino su FB, quindi rappresento solo me stesso.
Se vuoi, come e’ comprensibile, la testata x o y, scrivi al direttore e invitalo. Oppure chiedigli di mandare un suo “rappresentante”.
Se lui mi chiede di venire a nome del giornale, io magari vengo. Ma su sua committenza, non autonominandomi.
Come dici? E’ prassi diffusa, lo fanno tutti?
Ahiahiahi allora: primo, non sai che io non lo faccio (grave, per chi fa il tuo lavoro) e, secondo, vuol dire che incoraggi questa detestabile prassi da sedicenti, che è una delle rovine della nostra professione.
Ti consiglio un attento ripensamento generale.