battiti di ciglia

I giorni sono fatti di ore e le ore passano in fretta, come un battito di ciglia, rendendo presto quasi tutto obsoleto. A meno che qualcuno non riesca, secco e conciso, a raccontare i fatti quotidiani. Come avviene qui.

IL MIO PRESEPIO CUBISTA

Vengo da una famiglia di tradizioni, e ancor più di istinti, sobrio-conservatori. Non immune dall'ondata consumistica degli anni '60, in casa mia si adeguarono alla nuova moda dell'albero di Natale, ma non smisero mai di dirmi che, ai tempi "buoni",...

IN MEMORIA DI GABRIELE BORGHINI

Oggi a San Gimignano, la sua città natale, ricordano lo storico dell'arte Gabriele Borghini, già Soprintendente ai Beni Artistici di Siena, Arezzo e Grosseto, scomparso nel 2013. Grazie a Cecilia Alessi, che ce lo presentò, io e mia moglie abbiamo a...

NON T’INVITO MA FACCIO FINTA

Sta cominciando, nel dorato mondo della stampa e delle pr, la pietosa sarabanda delle cene natalizie e della lotta per farsi invitare. Succede da sempre. Ma da quando, contemporaneamente, con i budget che scemano mentre i locali aumentano (primo mis...

CIAO CRITICONE PERDUTO DI VISTA

Abbiamo cominciato praticamente insieme al Giornale di Montanelli, sotto l'ala di Luigi Cucchi. Ci siamo incontrati spesso, all'epoca, nell'ufficio del capo e altrove. Due parole, qualche battuta. Poi lui a Milano, io a Firenze. Un po' per la distanz...

UN UGGIOSO POMERIGGIO SENESE

Dopo tempo immemorabile, di nuovo un uggioso pomeriggio senese, come quelli dell'infanzia. Quartiere di San Prospero, il mio. Un'aria umida e tiepida sotto un cielo grigio e piovigginoso, indolente e provinciale. Poca gente in strada, il fruscio de...