Quando fa caldo dormo con le finestre completamente aperte e, quindi, la mattina la luce dell’alba mi sveglia presto.
Ho notato che, con puntualità svizzera, ogni giorno alle 6.30, mentre gli uccelli già cinguettano e il resto per fortuna tace, un grosso calabrone ronzante viene a farmi visita.
E’ molto discreto: si affaccia appena, si guarda intorno curioso restando sulla soglia, rimane sospeso per qualche secondo e poi se ne va, riprendendo la sua strada.
Non so se fa così perchè è simpatico o se, la prima volta che è venuto, ha notato il cuscino che brandivo minaccioso, ma direi che abbiamo raggiunto una buona, cortese convivenza.
Mi scuserete se, per ragioni ovvie, non allego foto dimostrativa.
PS per il ladro che sbircia sui profili della gente allo scopo di carpire abitudini e opportunità di “lavoro”: sappi che la finestra è a 10 mt da terra, non ci sono pluviali su cui arrampicarsi e, soprattutto, dispongo di strumenti rumorosi a lungo raggio, assai più dissuasivi di un cuscino. Capisc’a mme.